sostanza; attiva; lavante; SAL;

Calcolare la SAL

Dopo aver parlato di cosa sia la SAL e di cosa deve contenere un prodotto lavante in questa pagina, possiamo finalmente cercare di capire come utilizzare i dati che abbiamo a nostra disposizione per formulare un detergente funzionale.

Per prima cosa vi consiglio di scrivere la vostra ricetta su un foglio Excel, che vi farà evitare inutili perdite di tempo svolgendo al vostro posto tutti i calcoli necessari. In alternativa un foglio di carta, una penna e una calcolatrice andranno comunque bene.

Come punto di partenza dovremmo scrivere una bozza della nostra “ricetta”, evidenziando uno o più tensioattivi primari e qualche tensioattivo secondario. Eventuali altri additivi e sostanze attive potranno essere aggiunti successivamente: in questa fase non sono essenziali.

TensioattivoSAL
sodio lauroil sarcosinato29,1
cocamidopropyl betaina30,5
coco glucoside & glyceryl oleate52,5
caprylyl/capryl glucoside63,5

Come vedete a lato ho riportato i valori di SAL dei vari tensioattivi scelti.

A questo punto bisogna iniziare ad inserire dei valori che indicano per ogni tensioattivo una quantità in grammi di quanto se ne vuole usare. Nel caso in cui non sappiamo quanti grammi prendere di ciascun tensioattivo ci vengono in aiuto le indicazioni di utilizzo che vengono fornite dal venditore di ciascuna materia prima al momento dell’acquisto: per ogni tensioattivo – ma come per ogni altra sostanza – c’è una percentuale di utilizzo consigliata, che ci indica le quantità minima e massima di prodotto normalmente utilizzate.

Ad esempio il sodio lauroil sarcosinato si può usare dall’1% al 20%, mentre il coco glucoside & glyceryl oleate vengono inseriti normalmente entro il 3-5% al massimo.

Con questi dati possiamo prendere indicativamente delle quantità per ogni tensioattivo. Ad esempio

TensioattivoSALQuantità
sodio lauroil sarcosinato29,18g
cocamidopropyl betaina30,512g
coco glucoside & glyceryl oleate52,54g
caprylyl/capryl glucoside63,55g

A questo punto possiamo procedere nel calcolo della %SAL della nostra formulazione: prendiamo per ogni tensioattivo il valore di SAL, lo dividiamo per 100 e lo moltiplichiamo per la quantità in grammi scelta.

SAL%

Otterremo così un valore di SAL espresso in percentuale per la nostra formulazione

TensioattivoSALQuantità%SAL
sodio lauroil sarcosinato29,18g2,3%
cocamidopropyl betaina30,512g3,7%
coco glucoside & glyceryl oleate52,54g2,1%
caprylyl/capryl glucoside63,55g3,2%

A questo punto rimane solo da sommare tutte le percentuali ottenute: in questo caso la somma dà 11,3%, un valore di SAL ottimale per prodotti per il viso, per l’igiene intima e anche per i capelli (Tabella di riferimento qui).

Se non siamo soddisfatti del valore ottenuto basterà solo modificare i tipi di tensioattivo o le loro quantità.